• Facebook - Grey Circle
  • Twitter - Grey Circle
  • Instagram - Grey Circle

1/5

COMMERCIAL RESTORATION - EXHIBIT - INTERIORS 

220 mq | Manta di Saluzzo (CN) | 2014

MAURINO TAPPETI

Un nome storico nel saluzzese per il commercio dei tappeti, un nuovo punto vendita inteso come una boutique e l'ambizione di restituire freschezza e dinamicità all'immagine dell'attività di famiglia. Quest'area espositiva nasce dal connubio di questi elementi e attraverso l'interpretazione dello stesso oggetto contenuto: il tappeto. Lo showroom si pone così come un contenitore neutro ad accogliere i colori e le trame dei tessuti, le geometrie leggere delle 'vele' incorniciano e visivamente accolgono i tappeti esposti. Il calore del legno e alcuni inserti in marmo impreziosicono l'ambiente risaltandone il contenuto, la boiserie e il mobile a trama riflettente delimitano la zona ufficio e ne integrano i servizi nel retro. Uno spazio pulito, elegante dove è il tappeto il vero protagonista. 

1/6

Questa residenza di tre piani fuori terra e uno mansardato, occupa un lotto interno cortile nella zona pre-collinare della Città di Torino. L'edificio si distingue fortemente dai fabbricati adiacenti grazie ad elementi connotativi visibili sia all’interno sia all’esterno, quali la presenza di volte decorate e di chiambrane lignee, di finestre decorate e di una scala comune ad andamento curvo. Essa costituisce un bell’esempio di architettura residenziale torinese di fine XVIII secolo. E' in corso una ristrutturazione di tipo filologico, non invasiva, nella quale si preserva la sagoma attuale dell'edificio conferendo un'attenzione particolare alla salvaguardia degli elementi architettonici peculiari quali serramenti con parti curvilinee e centinate con monoblocco di facciata, intoncai di facciata arricchiti da scuretti decorativi, cornici e cornicioni modanati ed alcune pavimentazioni in essere.

VILLA SOBRERO

RESIDENTIAL RESTORATION - INTERIORS

507 mq | Torino (TO) | in progress

PRIVATE HOUSE  RESTORATION - INTERIORS

60 mq | Cap Martin (FR) | 2014

MAISON VAKO'

Maison Vako' è l'espressione di ciò che si intende per un piccolo appartamento al mare, un luogo comodo e funzionale dove trascorrere periodi brevi da soli o in compagnia. Premiato dalla vista sul blu e l'azzurro questa casa esprime tutta la sua neutralità in favore della vista ipnotica e contemplativa dell'elemento più caratterizzante: il mare. Le ampie vetrate e il generoso terrazzo sono stati gli unici elementi a non cambiare volto, mentre l'interno si esprime, come per le imbarcazioni, con un rigoroso controllo degli spazi e una distribuzione ridotta al minimo. Nasce così la cabina nautica, la stanza jolly creata su misura per gli ospiti, un'intuizione che ha arricchito la casa di un ambiente divertente e ancora più coerente con la destinazione di casa vacanze. 

1/4

1/7

Benvenuti nella città dell'arredo-bagno dove potrete percorrere la via dei sanitari, oppure il corso della piastrella, attraversare la galleria del rubinetto piuttosto che rilassarvi nella terrazza dei parquet o nel quartiere del benessere. Il nuovo show-room della Sirt si comporta come una città, ci sono interi distretti identificati dalla tipologia dei prodotti. Volumi grandi come palazzi delimitano le aree di competenza degli articoli in vendita e le stesse geometrie conducono il visitatore a percorrere gli spazi con senso di sorpresa e stupore per il quartiere. Si introduce il concetto di visitatore più che quello di cliente, una format rinnovato sia nell'immagine, sia nella sostanza. Il concetto di magazzino viene superato attraverso l'inserimento di un progetto di architettura al suo interno, un approccio che fa la differenza. Provare per credere. 

COMMERCIAL NEW CONSTRUCTION - EXHIBIT - INTERIORS 

4500 mq | Torino (TO) | in progress

SIRT SHOWROOM

1/5

HOTEL DE FRANCE

Inserito nella cornice esclusiva e altisonante del Principato di Monaco, l'Hotel de France rinnova la propria immagine attraverso il rifacimento della hall d'ingresso, la sala colazioni e l'intero apparato distributivo. Si è intervenuto normalizzando l'ambiente nelle sue geometrie e proporzioni, sono stati inseriti rivestimenti di pregio come la pelle e i tessuti tramati per nobilitarne l'immagine e le sensazioni tattili. L'intero soffitto, rivisto nel suo sviluppo accoglie e integra al'interno la ventilazione e i corpi illuminanti. Il desk della reception ora funziona come un bancone unico che si connette visivamente a quello della sala colazioni generando uno stretto dialogo tra i due ambienti che godono ora di un respiro più ampio.  

HOTEL RESTORATION - INTERIORS

325 mq | Monaco (FR) | 2014

1/1

ZERO CINQUE

PRIVATE HOUSE NEW CONSTRUCTION - URBAN DESIGN - INTERIORS 

130 mq | San Giorgio Canavese (TO) | project in progress | Class A

L'ambizioso progetto di rendere nuovamente accessibile e attraente un'abitazione indipendente. La volontà di proporre un'estetica familiare, ma allo stesso tempo tecnica e riconoscibile per geometrie e materiali. Due falde separate da un volume centrale che separa la zona giorno dalla zona notte e distribuisce gli impianti negli ambienti unendo il piano terra al sotto-tetto. Il portico esterno, la tettoia per le auto e il verde intorno fanno da cornice a un oggetto architettonico misurato, ma distintivo. 

1/3

L'intervento di Corso Italia a Saluzzo prevede il rifacimento di quella che fu la sede della ex Manifattura Fassino. A seguito di un non più recuperabile degrado strutturale delle consistenze murarie è stata valutata e in seguito vagliata con parere favorevole la sua demolizione e ricostruzione. L'opportunità è quella di restituire alla Città di Saluzzo il medesimo oggetto architettonico mantenendone invariati i contenuti estetici e formali della facciata e dell'intero apparato decorativo quali boiserie, abbaini e cornici, ma adeguandone allo stesso tempo le strutture portanti, le consistenze interne e gli impianti allo standard attuale e futuro. La posizione di rilievo sulla via principale di Saluzzo ne ha determinato il vincolo paesaggistico per il quale si è proceduto ad un attento e minuzioso studio di dettaglio delle finiture, delle modanature, dei decori. Il progetto è in corso di approvazione dal Comune di Saluzzo.

CORSO ITALIA

COMMERCIAL NEW CONSTRUCTION - EXHIBIT - INTERIORS 

800 mq | Saluzzo (CN) | project in progress | Class A

1/1

CASA COR.TAU.

PRIVATE HOUSE NEW CONSTRUCTION - URBAN DESIGN - INTERIORS

370 mq | Livorno Ferraris (VC) | in progress | Nearly Zero Energy Building (Nzeb)

Casa Cor.Tau. è il risultato di un articolato percorso di progettazione degli ambienti e del funzionamento della 'macchina abitativa' condiviso con un giovane Ing. Meccanico, professore del Politecnico di Torino, e la consorte, titolare di un'azienda specializzata in meccanica di precisione. L'intervento è stato realizzato al di sotto di un deposito di mezzi agricoli del quale si è sfruttata la copertura esistente pur rimanendo slegati dalla sua struttura integrandovi il nuovo costruito. Grande attenzione è stata dedicata alle prestazioni dell'involucro attraverso accorgimenti realizzativi eseguiti con estrema perizia poiché Casa Cor.Tau. si propone come prima abitazione NZEB (nearly zero energy building) del Piemonte ed è predisposta a rendersi nel futuro prossimo del tutto indipendente e slegata dalla rete. L'abitazione si sviluppa su due livelli sfalsati che distinguono la zona giorno dal quartiere notte. L'alternanza delle ampie vetrate alle superfici opache, trattate con materiali naturali e industriali di diversa finitura e matrice, restituisce una vibrazione mutevole e coerente con l'esterno.

1/4

70 MQ

COMMERCIAL RESTORATION - EXHIBIT - INTERIORS 

90 mq | Saluzzo (CN) | 2012

Attivo da quattro generazioni sul mercato dell‘arredamento di classe, lo showroom di Codorin arredamenti si rinnova attraverso un progetto ridotto all'essenzialità delle superfici. Per garantire la massima qualità dell’esposizione dei mobili in stile, l'architettura si riduce a piani increspati da gemme luminose che fuoriescono e si immergono fluidamente su una campitura cromatica.

1/4

HOTEL PALM GARAVAN

HOTEL RESTORATION - ROOMS - INTERIORS 

750 mq | Menton (FR) | 2012

Sul lungomare di Menton, nel cuore della costa azzurra che fu il crogiolo artistico e letterario di Eileen Gray, Jean Cocteau, Le Corbusier, William S. Maugham, un piccolo hotel da 20 stanze trasforma radicalmente una porzione di un edifico degli anni 60. In un omaggio al modernismo, in particolare alla straordinaria capacità di dare vita agli spazi interni di Eileen Gray, che a poca distanza costruiva la sua dimora estiva, la luce chiara e l’essenza della Riviera francese rivivono negli spazi dell’hotel. E dall’architettura rivive anche lo spirito colto dell’ozio letterario, del soggiorno da artista, da scrittore che ha scelto la Costa Azzurra per cercare risposte nello splendore mediterraneo dei suoi luoghi. 

1/5

RESIDENZA VITTORIO

PRIVATE HOUSE  RESTORATION - INTERIORS

240 mq | Torino (TO) | 2011

L’obiettivo del progetto è ridare qualità a un grande alloggio ottocentesco in una centralissima palazzina neoclassica, ripristinare il valore degli spazi abitativi scontrandosi con le trasformazioni che nei decenni hanno compromesso il pregio dell’alloggio. Una casa di rappresentanza, luminosa e ricca nelle finiture, teatrale nel gioco di ambienti che si susseguono moltiplicando la dimensione scenografica degli spazi di passaggio tra le diverse zone dell’alloggio. Viene riscritta attraverso un linguaggio austero, lussuoso ma composto, così come richiesto dalla committenza. 

1/9

RESIDENZA FERRUCCI 36

RESIDENTIAL NEW CONSTRUCTION ­ URBAN DESIGN ­ INTERIORS

3200 mq building + 700 mq garden | Torino (TO) | 2016 | Class A

Nell'incoerenza di un paesaggio urbano che le vicende storiche hanno reso estremamente discontinuo e multiforme nei linguaggi costituendo un insieme architettonico ricchissimo, il progetto RESIDENZA FERRUCCI 36 dichiara la sua modernità attraverso geometrie rigorose e volumi definiti. Il sistema d'involucro adotta tecniche costruttive capaci di garantire elevate prestazioni energetiche e comfort bioclimatico agli ambienti interni. L'espressione 'ermetica' dell'esterno si rivela negli alloggi sorprendentemente permeabile alla luce, così l'angolo vetrato si fa prua di giorno e lanterna di notte proiettando la vista verso la collina, mentre le verande e i balconi garantiscono a tutti gli appartamenti uno spazio esterno, ma protetto. Vari tagli di alloggi, dai mono-locali agli attici con terrazza, ciascuno arredato e completo di apparecchi illuminanti, impreziosito dall'impiego di materiali naturali, dotato di sistema di VMC, clima canalizzato, riscaldamento a pavimento e domotica integrata con relativa contabilizzazione dei consumi. Unica nel suo genere per scala e tipologia, la RESIDENZA FERRUCCI 36 si propone come nuovo landmark nel tessuto urbano della città.

1/7

COMME TOI

COMMERCIAL RESTORATION - EXHIBIT - INTERIORS 

300 mq | Torino (TO) | 2011

Per il rinnovamento di una boutique storica situata nel cuore della città razionalista costruita attorno all’asse piacentiniano di Via Roma, il progetto si ispira alle linee limpide del Movimento Italiano per l’Architettura Razionale, che negli anni ‘30 fu molto attivo nel disegnare le sorti del quartiere. Sfruttando le possibilità di un negozio a doppia altezza, costruendo elementi di continuità che quasi sembrano attraversare i solai, conferendo una matericità nuova allo spazio attraverso il dialogo tra l’anima lapidea del marmo e quella più morbida del legno, il disegno dei nuovi ambienti di vendita ed esposizione fa rivivere l’intensità architettonica di un’epoca ormai passata, quasi giocando con essa, attraverso la presenza di complementi luminosi contemporanei e elementi d’arredo appositamente progettati.

1/4

PURPLE SKY HOUSE

PRIVATE HOUSE  RESTORATION - INTERIORS

50 mq | Torino (TO) | 2011

Un piccolo attico riacquista vita sui tetti del quartiere Lingotto, in una Torino che ancora mostra con fierezza il suo straordinario passato industriale. Tra il cielo e l’industria, la citazione non poteva che essere in Carlo Mollino, l’architetto che più di ogni altro rifiutò la società di massa, la società del boom industriale, per rifugiarsi in un’architettura dove ogni dettaglio fosse privo di compromessi. Nello stesso modo, ogni elemento del progetto viene cesellato, curato nel colore, nella finitura, nella texture, al fine di costruire un dialogo unico di sorprese, scoperte, luci e ombre, segni che accompagnano lo sguardo dalla conquista domestica, intima, di un luogo dove abitare, alla città tutt’attorno. 

1/3

COMME TOI Temporary

COMMERCIAL RESTORATION - EXHIBIT - INTERIORS 

80 mq | Torino (TO) | 2011

Per rilanciare l’immagine del negozio di abbigliamento COMME TOI e contemporaneamente mantenere uno spazio di vendita durante i lavori di rinnovamento della sede storica, COMME TOI temporary store è al contempo spazio commerciale e manifesto anticipatore delle novità in atto. Stupire il visitatore attraverso un’inaspettata attenzione per uno spazio destinato a sopravvive poche settimane diventa l’istanza centrale di un progetto ambizioso, capace di rispondere all’esigenza di mantenere un’elevata densità commerciale, rispettare un budget ridotto, e contemporaneamente scherzare con il cliente. Uno scherzo sofisticato, ricco di allusioni esotiche, di dicotomie irrisolte tra la scabrezza di alcuni elementi e la ricca rifinitura di altri, uno scherzo che rimanda alle inevitabili rotture che un processo di rinnovamento porta con sè. 

1/8

BUSSOLINO ARREDO

COMMERCIAL RESTORATION - EXHIBIT - INTERIORS 

1500 mq | Torino (TO) | 2011

Per un grande showroom di un negozio di arredamento il punto di partenza è la necessità di costruire uno spazio flessibile e vario all’interno di un grande contenitore caratterizzato da grandi luci libere. Articolato su tre livelli, il nuovo spazio espositivo prende forma a partire da leggere strutture di tamponamento, che si ripiegano quasi fossero origami di carta. Tra questi fogli di carta, lame di luce attraversano ogni elemento architettonico, dal soffitto al pavimento, affermando con chiarezza il carattere degli spazi, sottraendoli alla tipica vaghezza dei grandi showroom. Il progetto è stato pubblicato su Bravacasa n° 3 marzo 2012.

1/4

CASA VACANZE SAN REMO 

Un quadrato di sette metri per lato si fa sfida architettonica per la costruzione di una casa di vacanza sulla riviera ligure, nel centro di San Remo. A partire da un muro diagonale che taglia a metà la pianta del quadrato, il progetto gioca con spazi ed eventi minuti, moltiplicando le viste e gli scorci attraverso effetti di trasparenze e riflessi. L’essenzialità cromatica, il nitore delle superfici, la luminosità degli ambienti, creano il luogo di un rifugio quieto, distante dal chiasso dell’estate sanremese.

PRIVATE HOUSE RESTORATION - INTERIORS 

50 mq | Sanremo (IM) | 2004

1/2

SHANGAI

CHAIR - TABLE | prezzo: su richiesta

finiture:  acciaio cromato, laminato CLEAF diverse finiture

Seduta-tavolino realizzata appositamente come complemento d’arredo per COMME TOI, in un sofisticato rimando alle linee esotiche delle strutture in legno di alcune costruzioni cinesi. I sostegni sono in acciaio cromato con finitura cromo o cromo nero, e la seduta in laminato CLEAF con finitura ciliegio, noce, penelope nero, o delavé.

 

1/5

CAFFÈ PELLICO

BAR RESTORATION - INTERIORS 

80 mq | Torino (TO) | 2010

Un bar caffetteria dal grande valore simbolico e urbano, affacciata sul principale corso della città, si presta a un intervento di trasformazione che proprio sui valori simbolici costruisce la sua immagine. Silvio Pellico, figura di rilievo nella storia di Saluzzo e emblematica del Risorgimento italiano, diventa materia del progetto attraverso l’iconografia del suo ritratto e della sua firma. Una stampa alta otto metri della sua più celebre rappresentazione unifica idealmente i due piani del caffè, giocando con una trasposizione contemporanea dell’icona tradizionale. Con elementi del tutto nuovi, come la scala metallica e la nitida linea lignea del bancone, si allude a un dialogo con alcuni elementi preesistenti di grande bellezza, in particolare la vetrina storica in legno. Memoria e contemporaneità sono infatti i luoghi immateriali con i quali il progetto si trova a confrontarsi. 

1/7

GOODFOR OFFICE

OFFICE RESTORATION - INTERIORS 

150 mq office + 60 mq garden| Torino (TO) | 2010

Da officina a spazio per il coworking, lo studio Goodfor nasce dall’idea di confermare attraverso il progetto i segni di questa metamorfosi. La struttura in calcestruzzo armato riappare nella sua ruvida matericità, attraversata da sottili setti che costruiscono gli spazi funzionali dell’ufficio. Il legno e il metallo scuro si incontrano in un’antitesi che la luce scolpisce diversamente durante l’arco del giorno. Verso il giardino, la sala riunioni è un oggetto che si spinge all’esterno, evocando attraverso la sua trasparenza, la dimensione pubblica, collaborativa, e allo stesso tempo protetta, privata del coworking. E’ la qualità dell’ambiente di lavoro, infatti, la necessità che orienta coerentemente le scelte di dettaglio, dal disegno di tavoli di lavoro e scrivanie, all’illuminazione, fino agli spazi per il relax. 

1/5

TWEED

COMMERCIAL RESTORATION - EXHIBIT - INTERIORS 

210 mq | Torino (TO) | 2008

Recupero composito di uno spazio commerciale di alto valore simbolico, situato nel centro monumentale di Torino, sull’angolo di un isolato storico. La tutela della presistenza, la visibilità di alcuni elementi venuti in luce durante i restauri, generano spazi semplici e funzionali, capaci di mettere in risalto la merce in vendita. Lo studio dell’illuminazione e dei colori, invece, conferisce all’ambiente una qualità di sintesi e luminosa compostezza, assecondando l’esigenza di qualità in un negozio che non è solo luogo di un passaggio veloce. 

1/6

CASA BARETTI

PRIVATE HOUSE  RESTORATION - INTERIORS

110 mq | Torino (TO) | 2009

Per la casa di un musicista in una splendida palazzina fin-de-siècle, design contemporaneo e recupero di alcune peculiarità decorative dell’alloggio si fondono secondo la volontà del committente. Nuovi materiali, nei toni neutri del grigio e del bianco, dialogano con i pavimenti antichi e gli affreschi recuperati dal restauro dei soffitti voltati, i serramenti d’epoca con le texture delle nuove porte, arredi contemporanei con altri di storie e tempi passati, come in un contrappunto musicale. 

1/1

CHARLOTTE

BOOKCASE | prezzo: su richiesta

finiture:  rovere e acciaio verniciato

Libreria in rovere impiallacciato con ripiani in laminato ABET bianco Iatte, nata da un'ispirazione del design razionalista, in un omaggio particolare al lavoro di Chariotte Perriand per la Galerie Sieph Simon.

1/6

SCUDERIA AUTO

PRIVATE GARAGE  RESTORATION - EXHIBIT - INTERIORS

120 mq | Barge (CN) | 2008

Un’estetica propria degli anni più felici della prima industria automobilistica, tra il 1910 e il 1930, caratterizza il progetto di un garage espositivo d’auto d’epoca, ancêtre, vintage e post-vintage. Tuttavia, è con chiarezza che il linguaggio di un’epoca diversa si fa carico delle esigenze conservative ed espositive delle vetture, attraverso tecniche contemporanee di controllo luminoso e climatico, restando sempre all’interno di quell’estetica macchinista che vide l’ingegneria plasmare con forza le forme dell’architettura. Quasi in un omaggio a questo straordinario rapporto tra industria e architettura, il garage ospita oggetti di design che proprio a questa stagione appartengono. 

1/3

BARRIQUE

EXPOSITOR WINE | prezzo: su richiesta

finiture:  rovere e acciaio verniciato
 

Barrique è un espositore per cantine capace di ospitare fino a un centinaio di bottiglie, disponibile in due versioni, entrambe caratterizzate dalla presenza di assi in multistrato fenolico con finitura in rovere che si incastrato come bastoncini di shangai all'interno di una struttura in acciaio verniciato nero opaco.

 

1/5

CAFFÈ LACET

BAR RESTORATION - INTERIORS 

60 mq | Barge (CN) | 2007

Progettato per una struttura alberghiera, il bar ha un’articolazione dello spazio complessa ma invisibile, nonostante le piccole dimensioni del locale. Un unico elemento architettonico, che è significato e significante dell’operazione, attraversa fisicamente l’intero spazio del caffè. Ingresso, bancone, pavimento, soffitto, illuminazione trovano una loro dimensione in quest’unico segno materico, capace di assolvere a tutte le funzioni di bar e soprattutto di trasformare l’arredamento in architettura.

1/6

ALTER HOTEL

HOTEL RESTORATION - ROOMS - INTERIORS 

3100 mq interior + 2000 mq garden | Barge (CN) | 2006

Materia prima del progetto è una distilleria ottocentesca da salvaguardare per il suo valore storico e da trasformare in un boutique-hotel da 22 stanze. La nitidezza di ogni segno architettonico dà risalto alla monumentalità industriale di uno dei primi edifici in calcestruzzo dell’Italia settentrionale. Con la sua forza espressiva, il paesaggio locale entra nel luogo dell’architettura attraverso i materiali, che dalla quarzite alla locale pietra di luserna, dal legno d’acacia alla ricchezza materica del rovere, definiscono le superfici limpide di spazi di rarefatta serenità. Spazi della quiete e del benessere, dove il progetto del comfort ambientale agisce sul controllo luminoso e sulla tutela acustica degli ambienti. Alter è il luogo dell’alterità rispetto al lavoro, rispetto al caos, rispetto al rumore quotidiano, è il luogo di una fuga verso la quiete del paesaggio prealpino piemontese.

1/5

YOP

COMMERCIAL RESTORATION - EXHIBIT - INTERIORS 

280 mq | Saluzzo (CN) | 2007

Leggerezza e gravità si confrontano nella realizzazione di un negozio di abbigliamento per teenagers. Nei locali di una vecchia trattoria di inizio secolo, caratterizzati da geometrie complesse, soffitti bassi, finiture ruvide, il progetto è un’eterotopia della strada dove i ragazzi vivono. Ricalcando quella durezza materica che il luogo esprime, gli interni si fanno plastici, sorprendenti, ricchi di elementi incongruenti, mentre gli arredi quasi scherzano con ciò che è esistito. Curve, deformazioni plastiche, sorprese ottiche giocano con l’alterità della preesistenza, che viene comunque preservata e valorizzata. 

 

1/6

BL HOUSE

PRIVATE HOUSE NEW CONSTRUCTION - URBAN DESIGN - INTERIORS

350 mq | Barge (CN) | in progress | Class A

Collocata sul lotto più ampio del PEC del Comune di Barge (CN), questa villa si adatta nel suo svilippo alle geometrie singolari dell'area nella quale è inserita. I volumi si articolano seguendo le direttrici principali e la confromazione scoscesa del terreno intersecandosi tra loro. Gli ambienti della casa sono collegati da un lungo corridoio distributivo, un asse ottico che, disallineandosi in profondità, attraversa e collega i due volumi senza soluzione di continuità. Le aree giorno e ludiche, seguendo lo stesso principio, vedono uniti tutti gli ambienti passando in un unico colpo d'occhio dalla cucina al living, poi allo studio, alla zona leisure e infine al confronto con il giardino seguendo il pendio naturale del terreno. La zona giorno presenta un lato nord ermetico e un fronte sud aperto e privo di tamponamenti opachi. Lo sbalzo della falda di copertura garantisce protezione dall'irraggiamento solare diretto durante i mesi estivi e un riparo dalla pioggia. Il quartiere notte al piano rialzato è appartato rispetto agli ambienti giorno ed è caratterizzato all'esterno dalla facciata ventilata in legno. Peculiarità costruttiva della B.L House è la commistione di sistemi realizzativi: C.A. a vista per il basamento e legno per tutti i tamponamenti opachi e le strutture di copertura.

1/3

CASA DELLA LUCE

RESIDENTIAL NEW CONSTRUCTION ­ URBAN DESIGN ­ INTERIORS

1200 mq building + 300 mq garden | Torino (TO) | in progress | Class A

Collocato sulle pendici della collina torinese, dietro la Chiesa della Gran Madre di Dio in uno dei quartieri più ambiti della città, questo intervento si fa interprete delle esigenze abitative di una colta famiglia torinese. Ad un fronte strada rigido e geometrico impreziosito da ampie vetrate e un nobile, ma pur discreto, rivestimento in pietra, si contrappone nel retro un articolarsi di terrazze e piattaforme a sbalzo che si proiettano verso il giardino interno. Al rigore compositivo di un fronte si contrappone l'organicità dell'altro, un gioco di pieni e vuoti, di porzioni opache ad altre trasparenti. Lo sviluppo dei piani prevede un interrato per garage e silos auto, un piano terra per portineria e relativo alloggio, un primo piano destinato a foresteria con tre piccoli appartamenti, secondo e terzo piano dedicati ad abitazione personale e così gli ultimi due.

ALL PROJECTS

1/5

E' una villa privata nel Canavese, in provincia di Torino. Il registro compositivo attinge dagli elementi arche-tipici della casa tradizionale, le geometrie ne riprendono la forma, le consistenze restituiscono solidità nel costruito e leggerezza nella copertura. Tali ingredienti si confrontano reciprocamente con delicatezza, gli elementi sembrano accostarsi tra loro, rispettosi della natura e della funzione recirpoca. Due imponenti setti si dichiarano in facciata spezzando le due falde in ampie ali che, generose nel loro sviluppo, avvolgono il costruito sottostante fino ad ancorarsi a terra dando vita a spazi aperti, ma coperti all'esterno.  Vetrate continue da terra fino alla copertura ritmano l'estensione della facciata in un alternarsi di volumi pieni e tagli verticali trasparenti. Il distributivo interno è contenuto dai due volumi principali generando la divisione naturale tra le zone giorno i quartieri notte e le aree destinate al tempo libero.

VERDE SAN GIORGIO

PRIVATE HOUSE NEW CONSTRUCTION - URBAN DESIGN - INTERIORS

450 mq | San Giorgio Canavese (TO) | in progress | Class A

1/7

La fusione tra il modernismo dell’Architetto Luis Barragàn e l’audacia tutta messicana per il colore hanno generato una piccola rivoluzione nell’architettura connotando quel tratto messicano di Costa sul Pacifico con costruzioni “naif” e surreali dai volumi smussati che prendono forma e colore. Un connubio tra sapori messicani, colori vivaci e un paesaggio selvaggio quanto roccioso. Questo stile derivato dall’architettura tradizionale messicana è caratterizzato da spazi aperti e forti cromatismi, peculiari dell’architettura costiera. El Barragàn, attingendo da quel registro compositivo, adeguandolo agli standard abitativi odierno, si propone come residenza estiva per il mercato americano e canadese nella città di Tulum, Quintana Roo, Messico.

EL BARRAGAN

PRIVATE ACCOMODATIONS NEW CONSTRUCTION - URBAN DESIGN - INTERIORS

1100 mq | Tulum (Quintana Roo) | project in progress

LE BELLEVUE

PRIVATE HOUSE  RESTORATION - INTERIORS

95 mq | Menton (FR) | 2014

Un intervento misurato per estensione, ma tecnicamente complesso per gli impianti e i comfort dei quali è stato dotato(normativa francese). Situato all'ultimo piano dello storico albergo 'Le Bellevue' a Mentòn, questo appartamento ha subito una riorganizzazione radicale degli ambienti e l'annessione di un piccolo terrazzino sul fronte nord. I tre abbaini proiettati verso il mare diventano i coni ottici catalizzanti e caratterizzanti la zona giorno e la camera da letto mentre la cucina funziona come trait d'union tra il terrazzo e il living. Una distribuzione circolare rispetto al  muro portante che si fa perno del susseguirsi degli ambienti, tutti connessi tra loro. 

1/5

1/6

GAGLIARDA STORE

COMMERCIAL RESTORATION - EXHIBIT - INTERIORS 

140 mq | Saluzzo (CN) | 2010

E’ rigorosa e ironica al contempo la proposta di recupero per uno storico negozio di abbigliamento nel centro di Saluzzo. Utilizzando la presistenza come materia espressiva, il progetto punta a rendere visibili di trascorsi del luogo, che vanta un passato straordinariamente ricco. Componendo arredi e macchine antiche, tappezzerie d’epoca e oggetti che nei decenni si sono accumulati nel magazzini del negozio, l’architettura si fa vetrina espositiva non solo di prodotti, ma anche di storie, valori, tradizioni

1/5

EXAGON

Seduta-tavolino disegnata per il negozio di abbigliamento COMME TOI, giocosa re-interpretazione al fil di ferro di un prisma esagonale deformato da una torsione assiale. l sostegni sono in acciaio cromato con finitura cromo o cromo nero, e la seduta in laminato CLEAF con finitura ciliegio, noce, penelope nero, o delavé

CHAIR - TABLE | prezzo: su richiesta

finiture:  acciaio cromato, laminato CLEAF diverse finiture